I miei Libri News

Cosa ci fate voi qui?

Scritto da il 03/04/2008

Ieri sera a Firenze ho iniziato la proiezione chiedendo alla cinquantina di persone presenti: “Cosa ci fate voi qui?”. D’altra aprte il tempo è un valore prezioso e quando si sceglie un viaggio, si acquista un libro o anche semplicemente si esce per passare una serata fuori casa, è importante chiederselo.

Al termine dell’incontro sono rientrata a casa con la piccola presunzione di credere che i presenti siano usciti dalla sala con una risposta a quella domanda e con la consapevolezza di avere vissuto una serata un po’ diversa dalle consuete proiezioni su luoghi e paesi, talvolta bellissime, altre volte un po’ scontate.
E quando il pubblico “risponde”, quando ci si lascia come se ci si conoscesse da tempo perché si è trovato un linguaggio comune, allora anch’io butto tutte le attrezzature in auto e riprendo la strada di casa convinta di avere ben speso il mio tempo.

E poi sono davvero felice per aver visto o rivisto in Toscana amici vecchi e nuovi: gli incontri sono un altro prezioso valore aggiunto del mio “book tour”… Andrea immerso nella scrittura della guida su Populonia, Daniela appena rientrata da due mesi in Libia, Tito con i suoi tanti progetti, Vilma e Daniele capaci di dare concretezza ai sogni nel loro bellissimo agriturismo La Cerreta. Un solo sincero rincrescimento: non aver potuto fermarmi ancora un giorno per l’inaugurazione della mostra “I volti del Viaggio” di Vanni Vannucci. Già al pomeriggio avevo sbirciato dietro ai vetri della limonaia di palazzo Medici Riccardi sperando di poter entrare, la mostra era montata, ma la porta era ovviamente chiusa. Poi la sera ho avuto la gradita sorpresa di incontare Vanni alla mia presentazione, ci siamo scambiati i nostri libri e a casa ho potuto così almeno sfogliare il bellissimo catalogo della sua mostra… Posso solo sperare che accetti l’invito è a portarla a Cantù, dove con amici organizziamo regolarmente incontri e proieizioni sul viaggio e mostre di fotografia… sì, lo so, Cantù non è Firenze, ma negli anni abbiamo raccolto un bel gruppo di viaggiatori appassionati che sicuramente sarebbe grato a Vanni per lo sforzo!

Allora ancora una volta grazie ad Alessandro (anche per i suoi consigli da vero fotografo) che mi ha invitata e grazie a tutti coloro che hanno vinto la pigrizia o hanno rinunciato a una serata davanti alla TV a guardare la Champions League per venire a sentire una sedicente scrittrice/viaggiatrice che non si capiva bene di cosa avrebbe parlato… Grazie!
A.M.

Terza edizione!

TAGS
RELATED POSTS
2 Comments
  1. Rispondi

    Carlo

    04/04/2008

    Ciao Anna, la presentazione del libro e del dvd, di ieri sera a Firenze, mi hanno suscitato molte emozioni.
    La raccolta dei fondi per il progetto di assistenza ai bambini dell’Etiopia, realizzata con la vendita del libro, seguita dalla proiezione del video, che ritengo di altissimo livello per l’equilibrio fra le belle immagini, le musiche e i tuoi commenti , mi hanno fatto conoscere la persona veramente speciale che sei.
    Il viaggiare con la mente aperta al nuovo, all’incontro con il diverso, alla conoscenza, alla percezione della bellezza dell’ambiente e dei popoli incontrati, alla fine, sono un viaggio alla scoperta di noi stessi e della nostra intima realtà.
    La dedica che mi hai scritto nel libro ” buona strada” la considero un auspicio per il viaggio della mia vita che, per una serie di circostanze, mi ha portato ad affrontare scelte non facili e importanti.
    Spero di poterti rincontrare ancora e sarei contentissimo se fosse in occasione di un viaggio.
    Un abbraccio forte e un grazie.
    Carlo

  2. Rispondi

    SANDRO APRIGLIANO

    11/04/2008

    Carissima Anna mi ha fatto tanto piacere incontrarti e conoscerti, purtroppo abbiamo avuto pochissimo tempo a disposizione per poterci scambiare sensazioni ed impressioni di viaggio. La proiezione l’ho trovata veramente fantastica e al tempo tanto diversa dalla solita infinita presentazione di almeno due o tre cento diapos che alla fine risulta essere eccessivamente soporifera. Ho interrotto la rilettura del libro ” L’ indovino ” di T. Terzani per dedicarmi al tuo, io vorrei aggiungere una sola cosa ” Fatti non foste a vivere come bruti… ma per seguire virtude e conoscenza.
    Spero veramente d’incontrarti un’altra volta al più presto. Sandro

LASCIA UN COMMENTO

ANNA MASPERO
Como, IT

Ho insegnato inglese, piantato alberi, letto molto e molto viaggiato. Non ho mai smesso di cercare e di pormi domande e sono certa che molte risposte stiano nel viaggio e nei libri. Ho scritto due libri sul viaggio: “A come Avventura, Saggi sull’arte del viaggiare” e “Il Mondo nelle Mani, Divagazioni sul viaggiare”, sono autrice della guida Bolivia e della guida Colombia, tutti editi da Polaris. Collaboro con diverse riviste fra cui LatitudesLife ed Erodoto108. Quando non sono in giro per il mondo, mi trovate nella mia fattoria in Brianza e naturalmente sempre sul mio blog.


Collaborazioni

I MIEI LIBRI