Le mie Letture

Mamma li Turchi

Scitto da il 13/05/2011

Emanuele Bellini – “Mamma li Turchi-In bicicletta nelle terre dell’Apocalisse” – Editore POLARIS 2011 – Collana: Per le vie del mondo

Fisico poco atletico di natura, timido e con risultati scolastici mediocri in italiano: così si descrive nel suo libro“Mamma li turchi” Emanuele Bellini. Non sembrano i presupposti migliori per affrontare impegnativi percorsi ciclistici in paesi di cui non si conosce la lingua e poi prendere carta e penna e trasformare l’avventura in un libro. Eppure ne sono nati un viaggio splendido e un primo libro di piacevolissima lettura e per nulla banale. Emanuele ha trovato uno strumento per superare le proprie paure: la bicicletta. È proprio in sella alla sua bici che è riuscito a vedere oltre i suoi limiti, a guardare con fiducia alla vita e a trasformare i sogni in realtà: “pedalavo e gli orizzonti si allargavano e le montagne si trasformavano in pianure…”.

Il giovane autore, profondamente cristiano, da sempre per le sue vacanze ha scelto il pellegrinaggio, ma, cercando di unire fede e passione, ha optato per un pellegrinaggio particolare, sempre in bicicletta. È, come lui stesso si definisce, un “ciclopellegrino”. In compagnia dell’amico Gabriele, affronta prima le strade d’Europa verso Santiago, Medjugorje e Gerusalemme, poi si dirige verso Oriente per quella che è stata ad oggi la sua avventura più grande e che racconta in questo libro, il primo della collana di narrativa “Per le vie del mondo” dell’Editore Polaris. Sceglie la Turchia per conoscere luoghi come Efeso, Antiochia e Corinto, oggi di religione musulmana ma spesso citati nei Vangeli, e soprattutto per provare a essere lui l’extracomunitario, per andare a verificare di persona tanti luoghi comuni e preconcetti su un mondo di cui ha sentito parlare solo dai mezzi di comunicazione. Inizialmente è un po’ troppo trattenuto da eccessivi timori, evidenti dal titolo stesso del libro e raccontati nei primi capitoli “Paure” e “Muri”, ma lungo il percorso incontrerà persone straordinarie, sempre gentili e ospitali, che faranno del suo viaggio un’intensa esperienza umana e gli faranno concludere che “le paure sono solo nella nostra testa”. Un libro che, al piacere della lettura, unisce amore per la gente, passione per la bicicletta e fede. Davvero un ottimo compagno di viaggio, capace anche di regalare un po’ di serenità.

TAGS
RELATED POSTS

LASCIA UN COMMENTO

ANNA MASPERO
Como, IT

Ho insegnato inglese, piantato alberi, letto molto e molto viaggiato. Non ha mai smesso di cercare e di pormi domande e sono certa che molte risposte stiano nel viaggio e nei libri. Ho scritto due libri sul viaggio: “A come Avventura, Saggi sull’arte del viaggiare” e “Il Mondo nelle Mani, Divagazioni sul viaggiare”, sono autrice della guida Bolivia e coautrice della guida Colombia, tutti editi da Polaris per cui sono anche la responsabile dell’Ufficio Stampa. Collaboro con diverse riviste fra cui LatitudesLife, Erodoto108 e Kel12 Magazine. Quando non sono in giro per il mondo, mi trovate nella mia fattoria in Brianza e naturalmente sempre sul mio blog.


Collaborazioni

I MIEI LIBRI