Un articolo pubblicato da Mauro Villone su La Stampa che non nasconde le contraddizioni di tutti noi che in qualche modo, pubblicando foto, scrivendo o accompagnando facciamo parte del grande business del turismo. Condivido la conclusione di Villone: “Insegnare non dove andare, come e quando, bensì insegnare a viaggiare, con rispetto e venerazione di un tempio, la nostra terra… ” E in quest’ottica mi sforzo a dare il mio contributo, scavando nel senso del viaggio e scegliendo di scrivere guide di approfondimento piuttosto che articoli di consumo.

Anna

3 Comments

  • Stefano scrive:

    SPLENDIDO ARTICOLO, condivido pienamente: vorrei riuscire a passare un’idea “intelligente” del viaggio, con rispetto e venerazione……. E’ anche nella logica degli stage che propongo: prima di fotografare bisogna capire per cui tutto consegue. In quanto alle riviste e al danno che fanno i fotografi, bhe non ci sono più riviste e quindi nessun rischio. Come Villone preferisco un progetto per un libro, molto più gratificante.

  • Giuseppe scrive:

    Condivido in pieno!

  • Siri scrive:

    Condivido assolutamente il tuo pensiero!
    Complimenti anche per il blog!

Qui sotto puoi inserire il tuo commento.

Facebook IconYouTube IconTwitter IconGoogle +Google +Google +Google +Google +Google +Google +