on
01/07/2012

Purtroppo devo darvi una notizia terribile: Maria Grazia non c’è più. Lei aveva preparato una presentazione con le sue diapositive e sapevo che doveva inviarla ai compagni di viaggio. Io ne sono in possesso e sarei lieto di spedirvela, so che questo farebbe piacere a Grazia“.

Era il 2 giugno quando ho ricevuto questa mail. Ora è passato un mese e mi scorrono davanti le immagini che Grazia aveva scattato in Bolivia, per lei l’ultimo viaggio prima del suo Grande Viaggio.

Come sempre, davanti alla morte si è impreparati, ma ancora di più quando è così inaspettata. Grazia, compagna di un solo viaggio, te ne sei andata in silenzio, senza dirci il perchè. Nascondevi la tua tristezza dietro al sorriso e nessuno di noi ha capito la fatica di vivere che ti portavi dentro. Per te è stato difficile accettare che “Asi es la vida“.

Ciao Grazia, un abbraccio dai tuoi compagni della Bolivia, continueremo a ricordarti mentre ti arrampichi sulla jeep, come ti arrampicavi sulle tue montagne, alla ricerca dell’assoluto.

Anna

TAGS
RELATED POSTS
ANNA MASPERO
Como, IT

A come Avventura, B come Bolivia , C come Colombia, M come Mondo… ma anche C come Casa e Cascina Chigollo… Potrebbe essere il titolo del racconto della mia vita di partenze e ritorni. Da mio nonno, soprannominato “Mericàn”, emigrato in Perù e poi ritornato fra le colline della sua Brianza, ho ereditato lo spirito d’avventura e l’amore per la mia terra. Perché di queste due cose sono fatta, un po’ nomade e un po’ stanziale. Andare e ritornare, proprio come le rondini che ancora nidificano sotto i tetti della fattoria del nonno dove vivo…. “Inverno in Egitto, giugno a Parigi. Snobismo delle rondini“, scriveva Paul Morand. Il viaggio è stato per me il primo amore. A quarant’anni ho dato le dimissioni dall’Istituto Sperimentale Linguistico dove insegnavo inglese, preferendo la vita a colori del mondo che è fuori, inseguendo nuove partenze e nuovi ritorni, ma sempre con la passione e la curiosità della prima volta.


I MIEI LIBRI