News

1996-2016: 20anni di “Viaggio intorno al Viaggio” a Cantù

on
08/10/2016

Riprende la rassegna Viaggio Intorno al Viaggio curata dall’Associazione Albatros Cantù e giunge al traguardo dei 20anni! Il nostro grazie a tutti gli ospiti che si sono avvicendati, al nostro pubblico di appassionati di viaggio e fotografia che ci segue sempre numeroso, al Comune e all’Istituto Tibaldi che ci ospitano e naturalmente a tutti i soci che ci permettono di continuare il nostro cammino totalmente autogestito e senza sovvenzioni se non le tessere associative.

Anche quest’anno tanti nuovi ospiti e alcuni graditi e irrinunciabili ritorni. Per la prima serata un ospite che abbiamo avuto modo di conoscere e apprezzare durante la scorsa stagione:  torna Marco Urso, fotografo delle riviste Oasis e Natura Venerdì 14 ottobre 2016 h.21.00 presso l’Istituto Comprensivo TibaldiVia Manzoni 19, Cantù (CO) per presentarci “DALL’ARTICO ALLA SAVANA, DALL’ISOLA DI HOKKAIDO AL MYANMAR”. Ingresso libero.

Per la locandina della serata  cliccare qui e per l’intero programma della nuova stagione cliccare qui. Come sempre programma e aggiornamenti sul sito di Albatros Cantù.

E sempre venerdì nel pomeriggio alle ore 17.00 Marco con le foto del suo nuovo libro e attraverso i suoi racconti ci trasporterà nel regno dei ghiacci, raccontandoci la sua esperienza tra gli orsi polari e svelandoci curiosità inaspettate: “ORSO POLARE, IL SIGNORE DELL’ARTICO, Merenda con Marco Urso per bambini da 6 anni e adulti curiosi presso la Libreria Libooks in Via Dante 8 a Cantù – tel. 0317073497 – Ingresso libero.

Arrivederci a venerdì! Non mancate!

Anna e gli amici di Albatros

TAGS
RELATED POSTS
ANNA MASPERO
Como, IT

A come Avventura, B come Bolivia , C come Colombia, M come Mondo… ma anche C come Casa e Cascina Chigollo… Potrebbe essere il titolo del racconto della mia vita di partenze e ritorni. Da mio nonno, soprannominato “Mericàn”, emigrato in Perù e poi ritornato fra le colline della sua Brianza, ho ereditato lo spirito d’avventura e l’amore per la mia terra. Perché di queste due cose sono fatta, un po’ nomade e un po’ stanziale. Andare e ritornare, proprio come le rondini che ancora nidificano sotto i tetti della fattoria del nonno dove vivo…. “Inverno in Egitto, giugno a Parigi. Snobismo delle rondini“, scriveva Paul Morand. Il viaggio è stato per me il primo amore. A quarant’anni ho dato le dimissioni dall’Istituto Sperimentale Linguistico dove insegnavo inglese, preferendo la vita a colori del mondo che è fuori, inseguendo nuove partenze e nuovi ritorni, ma sempre con la passione e la curiosità della prima volta.


I MIEI LIBRI