on
09/02/2014

Quando ero di passaggio per Roma, la Libreria del Viaggiatore era una mia tappa fissa, 50mq pieni di libri e di sogni. Mi perdevo fra gli scaffali stracolmi di libri nuovi e antichi, aspettando, fra un cliente e l’altro, una pausa per continuare la chiacchierata con Bruno Boschin. Lui, “capace sempre di orientarti e consigliarti con grande tatto e competenza, qualità sempre più rare”, come avevo scritto nell’intervista che gli avevo dedicata per il sito della Polaris. Avevamo scelto lui come primo libraio da intervistare perché un vero punto di riferimento per tanti viaggiatori e non solo romani.

In questi giorni ero a Roma, ma per la prima volta non sono andata a Via del Pellegrino 78. Sapevo che lui non sarebbe stato lì. Non potevo però immaginare che proprio ieri notte se ne sarebbe andato per sempre in terre lontane.

Quando muore qualcuno, agli altri spetta di vivere anche per lui” ha scritto Baricco. Ci mancheranno i tuoi consigli Bruno, ma sarai con noi fra le pagine dei libri che tanto amavi.

Anna

Ricordando Bruno:

Antonio Politano National Geographic Italia

Intervista di Luca Montanino in Repubblica

TAGS
RELATED POSTS
ANNA MASPERO
Como, IT

A come Avventura, B come Bolivia , C come Colombia, M come Mondo… ma anche C come Casa e Cascina Chigollo… Potrebbe essere il titolo del racconto della mia vita di partenze e ritorni. Da mio nonno, soprannominato “Mericàn”, emigrato in Perù e poi ritornato fra le colline della sua Brianza, ho ereditato lo spirito d’avventura e l’amore per la mia terra. Perché di queste due cose sono fatta, un po’ nomade e un po’ stanziale. Andare e ritornare, proprio come le rondini che ancora nidificano sotto i tetti della fattoria del nonno dove vivo…. “Inverno in Egitto, giugno a Parigi. Snobismo delle rondini“, scriveva Paul Morand. Il viaggio è stato per me il primo amore. A quarant’anni ho dato le dimissioni dall’Istituto Sperimentale Linguistico dove insegnavo inglese, preferendo la vita a colori del mondo che è fuori, inseguendo nuove partenze e nuovi ritorni, ma sempre con la passione e la curiosità della prima volta.


I MIEI LIBRI