Il Senso del Viaggio

Grandi Coraggiosi Solitari Viaggiatori Maschi

on
29/07/2012

GCSVM: acronimo che sta per “Grandi Coraggiosi Solitari Viaggiatori (Maschi)”. Bello l’articolo di Repubblica ripreso dal libro in uscita in questi giorni Il tao del viaggio – Dalai Editore, scritto da un viaggiatore che solo ci viaggia davvero, Paul Theroux.

Henry David Thoreau, Sir Richard Burton, V. S. Naipaul, Bruce Chatwin, Rudyard Kipling, Graham Greene, D. H. Lawrence, Somerset Maugham, John Steinbeck… nomi di tutto rispetto. Si scoprono le loro idiosincrasie, l’incapacità di comunicazione o di stare soli, si scopre che sono sempre accompagnati da mogli, amanti, amici. Nulla di male se non fosse che nei loro libri tacciono il più possibile dei loro compagni e fanno l’apoteosi del viaggiatore solitario. Lecito, soprattutto in letteratura. Ma da viaggiatore un po’ più di onestà non guasterebbe.

E io? Viaggio, ho viaggiato e viaggerò sola, in due e in gruppo. Dipende dal viaggio, dal momento e dalla situazione. Ognuna di queste modalità ha vantaggi e svantaggi. Avevo approfondito entrambi in un paio di post: Viaggiatore Solitario e Compagni di Viaggio.

A tutti buona strada,

Anna

TAGS
RELATED POSTS

LEAVE A COMMENT

ANNA MASPERO
Como, IT

A come Avventura, B come Bolivia , C come Colombia, M come Mondo… ma anche C come Casa e Cascina Chigollo… Potrebbe essere il titolo del racconto della mia vita di partenze e ritorni. Da mio nonno, soprannominato “Mericàn”, emigrato in Perù e poi ritornato fra le colline della sua Brianza, ho ereditato lo spirito d’avventura e l’amore per la mia terra. Perché di queste due cose sono fatta, un po’ nomade e un po’ stanziale. Andare e ritornare, proprio come le rondini che ancora nidificano sotto i tetti della fattoria del nonno dove vivo…. “Inverno in Egitto, giugno a Parigi. Snobismo delle rondini“, scriveva Paul Morand. Il viaggio è stato per me il primo amore. A quarant’anni ho dato le dimissioni dall’Istituto Sperimentale Linguistico dove insegnavo inglese, preferendo la vita a colori del mondo che è fuori, inseguendo nuove partenze e nuovi ritorni, ma sempre con la passione e la curiosità della prima volta.


I MIEI LIBRI