Le mie Letture News

Il carnet di viaggio è in viaggio

Scritto da il 24/05/2009

Pubblicato su il reporter

in viaggio col taccuinoLa voglia di viaggiare lentamente, di immergersi nella realtà locale soffermandosi sui dettagli, di condividere impressioni ed emozioni, sta portando a un fiorire di iniziative intorno al carnet de voyage, diario di viaggio impreziosito da schizzi e dipinti. Utilizzato nel passato da illustri personaggi come Goethe, Toulouse Lautrec, Matisse, Van Gogh, Gauguin Fellini e Le Corbusier, si è poi affermato come un genere a sé, soprattutto in Francia e nei paesi anglosassoni. E ora sta trovando sempre nuovi appassionati anche in Italia.
Ripercorriamo allora gli avvenimenti delle scorse settimane, anticipando però anche un prossimo appuntamento…

Candiani a Mestre: la sala e i relatori

Candiani di Mestre, ospiti i responsabili della Biennale francese

Giovanni Cocco carnettista

 

 

 

 

Dal 29 al 31 maggio presso la Stazione Marittima di Napoli si terrà la XX edizione di Galassia Gutenberg, la fiera libraria più importante del Sud Italia, quest’anno dedicata al viaggio e alla cultura gastronomica. Come ormai da quattro edizioni, ospiterà “In viaggio col taccuino“, la mostra-evento dei taccuini di viaggio a cura di Simonetta Capecchi, curatrice del carnet Sguardi su Napoli (per le immagini cliccare qui). Ci saranno incontri, mostre, film e ospiti fra cui il carnettista Stefano Faravelli e il giornalista e scrittore Luciano del Sette. Fra gli eventi anche My Detour 5×5, Un’iniziativa itinerante promossa dalla Moleskine a sostegno della fondazione lettera27 onlus e rivolta a tutti coloro che amano dipingere, fotografare, scrivere e creare liberamente sui Moleskine.
A Milano è in corso al Campus Bovisa in Via Durando 10 la mostra “Moleskina bile”, una selezione di cento Moleskine realizzate durante la settimana del design dagli allievi del corso di comunicazione visiva del Politecnico di Milano, guidati dai docenti Baule, Iliprandi e Pavesi.
La scorsa settimana Giovanni Cocco, carnettista, e Carlo Montanaro, direttore dell’Accademia delle Belle Arti di Venezia, hanno dato il benvenuto presso il Centro Culturale Candiani a Mestre a Michel Renaud, presidente, e Gérard Gaillard, segretario, dell’associazione “Il Faut Aller Voir” organizzatrice della Biennale du Carnet de Voyage (per chi non conosce il francese, cliccare qui) a Clermont Ferrand. La manifestazione, giunta alla nona edizione, ha visto un sempre maggior successo di pubblico e di carnettisti, tanto da desiderare “esportare” quest’esperienza. E sicuramente l’incontro ha posto le basi per una collaborazione fra le due città.
Infine domenica scorsa ha chiuso i battenti dopo oltre tre mesi la bellissima mostra di grafica e carnet “segno&disegno” di Giancarlo Iliprandi esposta presso l’incantevole Chiostro di Voltorre a Gavirate (VA).
E se tutto questo fervore di iniziative vi ha incuriosito, la Scuola del Viaggio propone in giugno un lungo weekend a Cannara, vicino ad Assisi per un corso di Carnet de Voyage con Stefano Faravelli, autore del taccuino Egitto. Cercando l’Aleph – EDT cui stato dato grande risalto a Torino nell’ambito della Fiera del Libro dedicata proprio a questo paese. A Verbania nell’ambito di Letteraltura ( la terza edizione del Festival di Letteratura di montagna, viaggio e avventura nell’incantevole scenario del Lago Maggiore) si inaugurerà la mostra “Uno sguardo stupito: i taccuini safari di Stefano Faravelli”, aperta fino al 31 agosto.
Insomma, “il faut aller voir”, bisogna andare a vedere, come suggeriva Ella Maillart. Per poi ritornare con gli occhi e la valigia pieni di immagini.

A.M.

TAGS
RELATED POSTS
1 Comment
  1. Rispondi

    simo capecchi

    25/05/2009

    Ben detto! Non sapevo di questa “cellula” veneziana, grazie, Simonetta

LASCIA UN COMMENTO

ANNA MASPERO
Como, IT

Ho insegnato inglese, piantato alberi, letto molto e molto viaggiato. Non ho mai smesso di cercare e di pormi domande e sono certa che molte risposte stiano nel viaggio e nei libri. Ho scritto due libri sul viaggio: “A come Avventura, Saggi sull’arte del viaggiare” e “Il Mondo nelle Mani, Divagazioni sul viaggiare”, sono autrice della guida Bolivia e della guida Colombia, tutti editi da Polaris. Collaboro con diverse riviste fra cui LatitudesLife ed Erodoto108. Quando non sono in giro per il mondo, mi trovate nella mia fattoria in Brianza e naturalmente sempre sul mio blog.


Collaborazioni

I MIEI LIBRI