News

In viaggio con Corto

Scritto da il 09/08/2011
Hugo Pratt – I luoghi dell’avventura – Un itinerario sulle tracce di Corto Maltese attraverso le opere di Hugo Pratt e le fotografie di Marco D’Anna
Museo d’Arte – Riva Caccia 5 – Lugano
8 luglio – 2 ottobre 2011
Pubblicato su il reproter
La Manciuria, l’Armenia, l’Etiopia, la Svizzera, l’Irlanda, la Bretagna, l’Argentina, Venezia, la Turchia, Samarcanda, le isole dei Mari del Sud e dei Carabi, le foreste amazzoniche, le steppe mongole e siberiane… Sono i luoghi che fanno da sfondo alle avventure di Corto Maltese, il personaggio più celebre nonché l’alter ego del grande fumettista Hugo Pratt.
E sono anche i luoghi riproposti dalla mostra in corso presso il Museo d’Arte di Lugano attraverso centocinquanta fra acquerelli, studi e tavole originali dell’artista, accostati alle fotografie di Marco D’Anna.
La stupefacente sintesi grafica dei disegni (“Vorrei arrivare a dire tutto con una linea”, ripeteva Pratt), unita la forza evocativa delle foto in bianco e nero e delle rielaborazioni di foto polaroid, trasportano il visitatore in un mondo magico e avventuroso in bilico fra immaginazione e realtà, suggestione e racconto. Insieme sanno restituire appieno le atmosfere e l’anima stessa di luoghi e di ambienti così diversi, uniti solo dalle avventure del marinaio rude e romantico, uno spirito libero nato dalla fantasia di Pratt nutrita da una vita di viaggi e sempre alla ricerca di nuove storie ed esperienze .
Il percorso espositivo si snoda in base a un criterio per aree geografiche e per nuclei tematici, come nel caso dei disegni della celebre “Ballata del mare salato” dove per la prima volta apparve il personaggio chiave di Corto Maltese. Ma il materiale esposto è raccolto secondo due piani paralleli: quello fotografico e quello che si può solo definire come “grafico-letterario”, perché è proprio con Pratt che il fumetto viene sdoganato, uscendo dagli angusti confini del genere popolare e d’evasione per diventare “letteratura disegnata”.
Una mostra capace di restituirci le atmosfere dei luoghi, ma anche i motivi e i temi cari a Pratt: l’avventura, l’amicizia, le donne, il mare…e in fondo il viaggio stesso come unica vera meta dell’eterno andare di Corto, forse l’ultimo possibile epigono di Ulisse.
Anna
P.S. : Da non perdere il bellissimo catalogo della mostra “Hugo Pratt – I luoghi dell’Avventura” edito da Rizzoli Lizard con i testi di Steiner e le foto di D’Anna.

 

TAGS
RELATED POSTS
1 Comment
  1. Rispondi

    hotel cilento

    03/09/2011

    che articolo interessante

LASCIA UN COMMENTO

ANNA MASPERO
Como, IT

Ho insegnato inglese, piantato alberi, letto molto e molto viaggiato. Non ho mai smesso di cercare e di pormi domande e sono certa che molte risposte stiano nel viaggio e nei libri. Ho scritto due libri sul viaggio: “A come Avventura, Saggi sull’arte del viaggiare” e “Il Mondo nelle Mani, Divagazioni sul viaggiare”, sono autrice della guida Bolivia e della guida Colombia, tutti editi da Polaris. Collaboro con diverse riviste fra cui LatitudesLife ed Erodoto108. Quando non sono in giro per il mondo, mi trovate nella mia fattoria in Brianza e naturalmente sempre sul mio blog.


Collaborazioni

I MIEI LIBRI