News

News! PolarisPhotoContest, Bolivia e Ufficio Stampa…

on
25/05/2009

Cari amici, approfitto dell’occasione della diffusione del PolarisPhotoContest, prestigioso Concorso Fotografico online della cui giuria sono parte, per comunicarvi che ho iniziato a collaborare come responsabile dell’Ufficio Stampa della Casa Editrice Polarishttps://www.polariseditore.it/, con cui ho uno stretto rapporto ormai da diversi anni. Infatti è proprio con questo editore che ho iniziato a pubblicare. Ricordo ancora l’emozione di quel giorno del maggio 2002 nel cortile del Palazzo delle Stelline a Milano durante la manifestazione Outis, in cui mi proposero di scrivere per loro la Guida Bolivia. Non posso che essere loro riconoscente per la fiducia che mi diedero allora e che rinnovano oggi. Da parte mia so di aver messo cuore e testa nel cercare di scrivere una bella e buona guida. E proprio ieri, quasi come segno di buon auspicio per questo nuovo impegno, ho ricevuto dalla Responsabile Culturale dell’Ambasciata Boliviana di Roma, che ringrazio di cuore, questa bella lettera di commento alla mia guida:

(…) A tiempo de saludarla, tengo a bien manifestarle mis más sinceros agradecimientos por elegir a mi país Bolivia para escribir su “Guida per i Viaggiatori”. He tenido la oportunidad de terminar de leer su libro y debo decirle que cada palabra me transporta a los lugares descritos, mediante textos armónicos que rescatan no sólo la belleza geográfica del país, sino también la cultura y tradiciones de las diversas regiones bolivianas. La felicito de todo corazón y admiro el trabajo que seguramente ha sido fruto de una ardua investigación y pasión de parte suya. (…)

A.M.

TAGS
RELATED POSTS
ANNA MASPERO
Como, IT

A come Avventura, B come Bolivia , C come Colombia, M come Mondo… ma anche C come Casa e Cascina Chigollo… Potrebbe essere il titolo del racconto della mia vita di partenze e ritorni. Da mio nonno, soprannominato “Mericàn”, emigrato in Perù e poi ritornato fra le colline della sua Brianza, ho ereditato lo spirito d’avventura e l’amore per la mia terra. Perché di queste due cose sono fatta, un po’ nomade e un po’ stanziale. Andare e ritornare, proprio come le rondini che ancora nidificano sotto i tetti della fattoria del nonno dove vivo…. “Inverno in Egitto, giugno a Parigi. Snobismo delle rondini“, scriveva Paul Morand. Il viaggio è stato per me il primo amore. A quarant’anni ho dato le dimissioni dall’Istituto Sperimentale Linguistico dove insegnavo inglese, preferendo la vita a colori del mondo che è fuori, inseguendo nuove partenze e nuovi ritorni, ma sempre con la passione e la curiosità della prima volta.


I MIEI LIBRI