Le mie Letture Pensieri in libertà

Oro “kin” e ricongiungere “tsugi”

on
07/01/2021

Oggi a un amico è sfuggito di mano un bellissimo cuore di giada che cadendo si è rotto in tre pezzi. Gli ho chiesto di regalarmelo perché ho pensato di aggiustarlo con l’antica tecnica giapponese del kintsugi, cioè del riparare la ceramica con l’oro (oro “kin” e ricongiungere “tsugi”). Insieme al wabi sabi, vedere la bellezza nelle imperfezioni, è uno dei pilastri della cultura giapponese. Secondo questa tecnica, se non si nascondono le linee di frattura dell’oggetto rotto, ma si valorizzano riparandolo con l’oro, l’oggetto diventa unico e ancora più prezioso: anche se rotto e imperfetto può tornare a vivere, anzi, acquistare una vita nuova.

Così ho aggiustato il mio cuore: le saldature sono ancora fresche, non so se le levigherò una volta seccate, è bello anche così…

Il messaggio è quello di accettare il danno, curare la ferita e trasformarla in una cicatrice che diventa parte della nostra storia: sono le esperienze, anche quelle più dolorose e difficili che, se valorizzate al posto che nascoste, fanno di noi una persona unica e speciale.

Lettura consigliata: Jo Peters, L’arte giapponese di vivere bene e a lungo, Newton Compton 2020

TAGS
RELATED POSTS

LEAVE A COMMENT

ANNA MASPERO
Como, IT

Ho insegnato inglese, piantato alberi, letto molto e molto viaggiato. Non ho mai smesso di cercare e di pormi domande e sono certa che molte risposte stiano nel viaggio e nei libri. Ho scritto due libri sul viaggio: “A come Avventura, Saggi sull’arte del viaggiare” e “Il Mondo nelle Mani, Divagazioni sul viaggiare”, sono autrice della guida Bolivia e della guida Colombia, tutti editi da Polaris. Collaboro con diverse riviste fra cui LatitudesLife ed Erodoto108. Quando non sono in giro per il mondo, mi trovate nella mia fattoria in Brianza e naturalmente sempre sul mio blog.


I MIEI LIBRI