Cascina Chigollo-Il Grillo

Snobismo delle rondini

on
11/04/2008

In cascina sono tornate le prime rondini. Ancora non le ho viste tagliare l’aria con quel loro volo leggero e rapido, ma sotto i loro nidi sono comparsi un po’ di escrementi… un avvistamento poco poetico forse, ma segno certo che sono arrivate…

Ho sempre amato le rondini con il loro carattere un po’ nomade e un po’ stanziale: “Inverno in Egitto, giugno a Parigi. Snobismo delle rondini“, scriveva Paul Morand…

Sono fragili, ma capaci di attraversare mari e deserti. O meglio, forse un tempo, ora non più. Sempre più spesso svernano in Sicilia o sulle coste nordafricane, perché la desertificazione che avanza rende il Sahara un ostacolo sempre più difficile da superare.

In quante torneranno questa primavera? Ogni anno il mio cielo è sempre un po’ più vuoto…

A.M.

TAGS
RELATED POSTS
ANNA MASPERO
Como, IT

A come Avventura, B come Bolivia , C come Colombia, M come Mondo… ma anche C come Casa e Cascina Chigollo… Potrebbe essere il titolo del racconto della mia vita di partenze e ritorni. Da mio nonno, soprannominato “Mericàn”, emigrato in Perù e poi ritornato fra le colline della sua Brianza, ho ereditato lo spirito d’avventura e l’amore per la mia terra. Perché di queste due cose sono fatta, un po’ nomade e un po’ stanziale. Andare e ritornare, proprio come le rondini che ancora nidificano sotto i tetti della fattoria del nonno dove vivo…. “Inverno in Egitto, giugno a Parigi. Snobismo delle rondini“, scriveva Paul Morand. Il viaggio è stato per me il primo amore. A quarant’anni ho dato le dimissioni dall’Istituto Sperimentale Linguistico dove insegnavo inglese, preferendo la vita a colori del mondo che è fuori, inseguendo nuove partenze e nuovi ritorni, ma sempre con la passione e la curiosità della prima volta.


I MIEI LIBRI