Casa, amici e universi News

Spunti di riflessione per l’anno che viene

Scritto da il 01/01/2013

“Esiste un vero lusso, ed è quello dei rapporti umani”

Antoine de Saint-Exupery

“Mi hanno chiesto cos’è il lusso per me. Sì, sicuramente una bella casa che rispecchia la mia personalità, un piccolo giardino dove coltivare i fiori e le piante, viaggiare, un lavoro che mi piace e che mi dà la possibilità di fare qualcosa di utile e sociale. Ma il lusso più grande è il tempo, che oggi è sempre meno. Il tempo per pensare, per riflettere, per meditare, per comprendere, per cambiare, per migliorare. Il tempo per trovare l’equilibrio e la stabilità in se stessi, il tempo per trovare l’energia da dedicare a chi amiamo. (…) Questo è per me il vero lusso.”

Simona Roveda, da Lifegate Magazine dic 2007  http://www.lifegate.it/

“Resta la voglia di una terra latte e miele, di un regno di intelligenza e compassione, di una società che riconosca la poca furbizia delle disparità, delle violenze, dell’ipocrisia. Una voglia di Paradiso in Terra che si manifesti nella vita quotidiana, nello spazio pubblico, nelle relazioni tra le società e le culture.”

Franco la Cecla, Ventiquattro, Magazine Sole 24ore, 1 dic 2007

“Obiettivo è rendere attraente il bene, liberandolo dalla nicchia triste e sacrificale cui oggi è relegato… Il bene non è più un’esclusiva di filantropi, volontari e operatori sociali… the world of good not just for do-gooders anymore

Ben Goldhirsh, erede di una fortuna e giovane fondatore della rivista “Good”, in risposta a un’intervista a Carlotta Jesi, Ventiquattro, Magazine Sole 24ore, 1 dic 2007

002-cartelli.jpg

Ho trascritto questi pensieri apparentemente slegati uno dall’altro, perché, pur nella loro diversità, indicano un deciso cambiamento di prospettiva dagli anni delle utopie, quelli del tutto e subito. A vent’anni tacciavamo come “borghesi” molti degli aspetti della società di cui facevamo parte. E li rifiutavamo. Poi ci sono stati anni in cui sembrava che contassero solo apparenza e denaro.

Oggi è inevitabile confrontarsi con realtà diverse dai sogni che avevamo negli anni sessanta e settanta. Abbiamo una diversa consapevolezza del mondo, forse meno utopica, certo più realistica e anche più amara, ma non necessariamente rassegnata. Abbiamo la percezione generalizzata di un mondo meno sicuro e dove le disparità sembrano insanabili.

In quest’epoca di incertezza, violenza e ingiustizie, ci ritroviamo così a restituire il loro valore a cose che davamo quasi per scontate: una bella casa, un giardino e un lavoro, se li abbiamo. Cerchiamo allora, fra i buoni propositi del nuovo anno, di limitare i nostri bisogni e, ognuno con gli strumenti che gli sono più affini, di spenderci, e spendere i nostri privilegi, senza aspettare di essere vecchi. Non solo per un generico buonismo, ma per costruire una società più equilibrata, “che riconosca la poca furbizia delle disparità, delle violenze, dell’ipocrisia“. In fondo abbiamo tutti soprattutto bisogno di rapporti umani. E di tempo per coltivarli. E’ questa la grande povertà di noi occidentali.

Anna

TAGS
RELATED POSTS
1 Comment
  1. Rispondi

    Maya

    07/01/2008

    Cara Anna,sono assolutamente d’accordo con quello che dici e mi inviti a riflettere su argomenti molto,molto importanti.E’ vero,il mondo è cambiato in maniera vertiginosa,non mi ci riconosco più,non invidio mio figlio ventenne…L’egoismo imperversa,siamo sempre più di corsa e i rapporti umani sempre più poveri e superficiali.Hai ragione, non aspettiamo di essere vecchi per cercare di migliorare le cose, apriamoci agli altri con nuovi occhi e cerchiamo di avere tempo e disponibilità. Farò mio questo proposito per l’anno nuovo.Buon 2008!

LASCIA UN COMMENTO

ANNA MASPERO
Como, IT

Ho insegnato inglese, piantato alberi, letto molto e molto viaggiato. Non ho mai smesso di cercare e di pormi domande e sono certa che molte risposte stiano nel viaggio e nei libri. Ho scritto due libri sul viaggio: “A come Avventura, Saggi sull’arte del viaggiare” e “Il Mondo nelle Mani, Divagazioni sul viaggiare”, sono autrice della guida Bolivia e della guida Colombia, tutti editi da Polaris. Collaboro con diverse riviste fra cui LatitudesLife ed Erodoto108. Quando non sono in giro per il mondo, mi trovate nella mia fattoria in Brianza e naturalmente sempre sul mio blog.


Collaborazioni

I MIEI LIBRI