News

Un augurio, un dono

on
08/04/2009

fiorio-veglia-di-preghiera-harar-etiopia-2005Con l’augurio per le prossime festività pasquali, vorrei fare agli amici un DONO: l’invito a un “viaggio dell’anima”. Quello in cui ci accompagna Giorgia Fiorio, grandissima fotografa, attraverso le sue immagini in mostra a Roma a pochi passi dalla Fontana di Trevi.

Le sue foto sono un percorso di ricerca alle radici del credere nei diversi continenti e fra le diverse etnie. Non importa se si tratta di spiritualità “pagana” o cristiana, perché l’essenza profonda di entrambe trova una medesima espressione attraverso la preghiera e il rito, la trance e la contemplazione, la meditazione e l’ascetismo. Attraverso le sue immagini si percepisce una trama di segrete corrispondenze che avvolge il mondo reale e quello intangibile, gli esseri animati e non, uomini e piante, acqua e rocce. Perché tutto e tutti hanno un’anima. E la foto più significante è forse proprio la pietra sacra nel giardino di Kyoto. Un work in progress che ha impegnato nove anni della vita della fotografa sviluppandosi in trentotto missioni in trenta Paesi in compagnia della sua Hasselblad 6×6. Riti cristiani, pellegrinaggi indù, cerimonie sciamaniche, pratiche di iniziazione e di purificazione, culti animisti e sincretisti, comunità monastiche buddiste e ortodosse… Ne è nata una selezione di cento fotografie, tutte scattate su pellicola in bianco e nero e stampate ai sali d’argento. La testimonianza di un mondo fatto di impalpabili presenze che attraverso le sue immagini diventano reali, sfidando la nostra logica e affascinando la nostra parte meno razionale. Ogni fotografia è un interrogativo che rimane aperto”, racconta l’autrice, uno sguardo sul mistero dell’esistenza. E il Dono che Giorgia Fiorio ci regala è proprio una riflessione sul sé profondo e sull’esistenza, che è vita e morte.

A tutti l’augurio che questa Pasqua possa essere un “viaggio dell’anima”. E se non siete di Roma o non passate in zona, fate comunque un salto sulle pagine web di Giorgia Fiorio, troverete le sue immagini. Poche, selezionate e di grande intensità.

A.M.

GIORGIA FIORIO – IL DONO – In mostra, cento stampe fotografiche in grande formato, corrispondenti all’intera serie di fotografie selezionate dall’artista per l’opera Il Dono

Roma, Istituto Nazionale per la Grafica – Palazzo Fontana di Trevi, Via Poli 54 – Fino al 26 aprile 2009

TAGS
RELATED POSTS
2 Comments
  1. Rispondi

    Gianna Onfiani

    08/04/2009

    Grazie Anna!
    ricambio gli Auguri e vorrei davvero poter vedere questa mostra fotografica…ma non posso. Mi informerò tuttavia al suo sito per avere eventualmente la pubblicazione dedicata, se c’è.
    Ciao Gianna

  2. Rispondi

    A.M.

    09/04/2009

    Sì Gianna, c’è una bellissima pubblicazione molto curata con anche nelle ultime pagine le foto inserite nel contesto delle varie “missioni”. io non l’ho acquistata, un po’ per tirchieria, un po’ perchè fra poco esco io di casa per mettterci i libri, ma me ne sono pentita! ciao, Anna

Leave a Reply to A.M. / Cancel Reply

ANNA MASPERO
Como, IT

A come Avventura, B come Bolivia , C come Colombia, M come Mondo… ma anche C come Casa e Cascina Chigollo… Potrebbe essere il titolo del racconto della mia vita di partenze e ritorni. Da mio nonno, soprannominato “Mericàn”, emigrato in Perù e poi ritornato fra le colline della sua Brianza, ho ereditato lo spirito d’avventura e l’amore per la mia terra. Perché di queste due cose sono fatta, un po’ nomade e un po’ stanziale. Andare e ritornare, proprio come le rondini che ancora nidificano sotto i tetti della fattoria del nonno dove vivo…. “Inverno in Egitto, giugno a Parigi. Snobismo delle rondini“, scriveva Paul Morand. Il viaggio è stato per me il primo amore. A quarant’anni ho dato le dimissioni dall’Istituto Sperimentale Linguistico dove insegnavo inglese, preferendo la vita a colori del mondo che è fuori, inseguendo nuove partenze e nuovi ritorni, ma sempre con la passione e la curiosità della prima volta.


I MIEI LIBRI